Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

L'angiotensina II e l’aldosterone sono fattori chiave responsabili del rimodellamento strutturale e neuro-ormonale degli atri e ventricoli nei pazienti con fibrillazione atriale. Lo studio SPIR- ...


Gli attuali trattamenti farmacologici nella fibrillazione atriale hanno un'efficacia limitata e possono provocare gravi effetti collaterali. Dati limitati provenienti da piccoli studi clinici suggeris ...


La fibrillazione atriale che si sviluppa nella fase acuta dell'infarto miocardico è associata a esiti clinici non-favorevoli. L’obiettivo di uno studio, compiuto da Ricercatori francesi, è stato quell ...


Gli antagonisti della Vitamina-K riducono il rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale, ma sono considerati poco adatti per molti soggetti che, in alternativa, vengono in genere trattati ...


In molti studi, ma non in tutti, è stato dimostrato che il consumo regolare di pesce riduce il rischio di fibrillazione atriale e sembra che gli acidi grassi polinsaturi n-3 a lunga catena ( PU ...


Uno studio ha valutato l’effetto dell’Atorvastatina ( Torvast ) nel raggiungimento del ritmo sinusale stabile 30 giorni dopo cardioversione elettrica nei pazienti con fibrillazione atriale ...


La fibrillazione atriale è la forma più comune di aritmia cardiaca e non esiste attualmente una terapia ideale per il controllo di questa condizione.Studi sperimentali suggeriscono che i ...


Uno studio, compiuto presso l’Ospedale Maggiore di Milano, ha verificato se l’inibizione dell’enzima di conversione dell’angiotensiona II fosse anche efficace nel prevenire le ...


Lo stress ossidativo è stato coinvolto nella patofisiologia della fibrillazione atriale.Ricercatori turchi hanno valutato l’effetto della sostanza antiossidante N-Acetilcisteina ( nota in ...


Le statine sono associate ad una ridotta incidenza di aritmie minaccianti la vita nei pazienti con cardiomiopatia, e ridotta mortalità ed ospedalizzazione nell’insufficienza cardiaca cong ...


Una recente meta-analisi ha dimostrato che gli Ace inibitori ed i bloccanti il recettore dell’angiotensina ( noti anche come sartani ) riducono l’incidenza di fibrillazione atriale di nuov ...


La fibrillazione atriale si presenta spesso dopo bypass coronarico ( CABG ) e può comportare un aumento della morbidità e della mortalità. Ricercatori tedeschi della Duisburg-Esse ...


Medici del Dipartimento di Cardiologia della Medical University of Warsaw in Polonia hanno valutato l’efficacia della terapia antiaritmica sequenziale nel mantenimento del ritmo sinusale dopo ca ...


Ricercatori canadesi hanno compiuto un’analisi di studi clinici che hanno valutato gli Ace inibitori o i bloccanti il recettore dell’angiotensina, detti anche sartani, nella prevenzione de ...


Il trattamento farmacologico per ripristinare e mantenere il ritmo sinusale nei pazienti con fibrillazione atriale rimane controverso.Lo studio SAFE-T ( Sotalol Amiodarone Atrial Fibrillation Efficacy ...