Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Occlusione della appendice atriale sinistra nella fibrillazione atriale dopo emorragia intracranica


È stata valutata la sicurezza e la fattibilità della occlusione della appendice atriale sinistra percutanea ( LAAO ) in pazienti con fibrillazione atriale e precedente emorragia intracranica.

In uno studio osservazionale esplorativo, prospettico, monocentrico, è stata eseguita l’occlusione della appendice atriale sinistra percutanea nei pazienti con precedente emorragia intracranica e fibrillazione atriale utilizzando il dispositivo Amplatzer Cardiac Plug.

I rischi di ictus ischemici e di complicanze emorragiche sono stati stimati utilizzando il punteggio CHA2DS2Vasc e il punteggio HAS-BLED.

Prima e 1, 6, 12 e 24 mesi dopo la procedura, sono state registrate le complicanze e lo stato clinico.
Le complicanze maggiori sono state predefinite come ictus periprocedurale, morte, effusione pericardica ed embolia del dispositivo.

L’occlusione della appendice atriale sinistra percutanea è stata eseguita in 20 pazienti.
Sulla base del punteggio CHA2DS2Vasc ( media 4.5 ) e del punteggio HAS-BLED ( media 4.7 ), i rischi annuali di ictus e di complicazioni emorragiche sono stati, rispettivamente, pari a 4.0-6.7% e 8.7-12.5%.

Nessun paziente è andato incontro a una complicanza correlata alla procedura.
Complicanze iatrogene minori sono state osservate in 4 pazienti su 20 ( 2 ematomi inguinali, 1 asistolia autolimitante e 1 formazione di trombi nel dispositivo ).
Nessun ictus ischemico o emorragico si è verificato nel corso di un follow-up medio di 13.6 mesi.

In conclusione, in questo primo studio sulla occlusione della appendice atriale sinistra percutanea in pazienti con precedente emorragia intracranica, l’occlusione della appendice atriale sinistra percutanea appare fattibile e sicura.

È, tuttavia, necessario un grande studio controllato per valutare l'efficacia e la sicurezza della procedura rispetto ad altre misure preventive. ( Xagena2014 )

Horstmann S et al, Neurology 2014; 82: 135-138

Cardio2014 Neuro2014



Indietro