Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Fibrillazione atriale non-valvolare e anticoagulanti: Dabigatran, una alternativa sicura e potenzialmente più efficace del Warfarin


Dabigatran ( Pradaxa ), un nuovo anticoagulante orale, rappresenta una nuova opzione di trattamento per la prevenzione dell'ictus nella fibrillazione atriale oltre al Warfarin ( Coumadin ), la terapia standard da decenni.

Utilizzando una coorte di pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare che hanno iniziato la terapia anticoagulante negli Stati Uniti durante il periodo 2010-2012, i ricercatori hanno valutato l'efficacia e la sicurezza comparativa di Dabigatran versus Warfarin nel mondo reale.

Dei 64 935 pazienti che avevano iniziato la terapia anticoagulante, Dabigatran era stato prescritto nel 32.5% dei casi.

Rispetto al Warfarin, Dabigatran è risultato associato a un minor rischio di ictus ischemico o di embolia sistemica ( hazard ratio aggiustato composito, aHR per ictus emorragico = 0.51; aHR per infarto miocardico acuto = 0.88 ).
Nessuna relazione è stata osservata tra Dabigatran e l’esito avverso composito ( aHR=0.94 ).

Dabigatran è stato associato a un più alto rischio di sanguinamento gastrointestinale ( aHR=1.11 ).

In conclusione, Dabigatran potrebbe rappresentare una sicura e, potenzialmente, più efficace alternativa al Warfarin nei pazienti con fibrillazione atriale in un contesto di pratica clinica. ( Xagena2015 )

Lauffenburger JC et al, J Am Heart Assoc 2015; Epub ahead of print

Cardio2015 Neuro2015 Farma2015


Indietro