Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
XagenaNewsletter

Digossina nei pazienti con fibrillazione atriale ed esiti cardiovascolari avversi


La Digossina ( Lanoxin ) è un farmaco ampiamente utilizzato per il controllo della frequenza ventricolare nei pazienti con fibrillazione atriale ( AF ), nonostante la scarsità di dati degli studi randomizzati. Sono stati studiati l'uso e gli esiti della Digossina nei pazienti dello studio ROCKET AF ( Rivaroxaban Once Daily Oral Direct Factor Xa Inhibition Compared with Vitamin K Antagonism for Prevention of Stroke and Embolism Trial in Atrial Fibrillation ).

Per questa analisi retrospettiva, sono stati inclusi e classificati pazienti provenienti dallo studio ROCKET AF sulla base dell’utilizzo di Digossina al basale e durante lo studio.

I pazienti di ROCKET AF sono stati reclutati da 45 Paesi e avevano fibrillazione atriale e fattori di rischio che li ponevano a moderato-alto rischio di ictus, con o senza insufficienza cardiaca.

Aggiustando per le caratteristiche basali e i farmaci è stata valutata l'associazione tra Digossina e mortalità per tutte le cause, morte vascolare, e morte improvvisa.

Tra 14.171 pazienti assegnati in modo casuale, Digossina è stata utilizzata al basale in 5.239 ( 37% ).

I pazienti trattati con Digossina avevano più probabilità di essere di sesso femminile ( 42% vs 38% ) con una storia di insufficienza cardiaca ( 73% vs 56% ), diabete mellito ( 43% vs 38% ) e fibrillazione atriale persistente ( 88% vs 77%; P minore di 0.0001 per ciascun confronto ). Dopo aggiustamento, la Digossina è stata associata a un aumento di mortalità per tutte le cause ( 5.41 vs 4.30 eventi per 100 anni-paziente; hazard ratio, HR=1.17; P=0.0093 ), morte vascolare ( 3.55 vs 2.69 per 100 anni-paziente; 1.19; P=0.0201 ) e morte improvvisa ( 1.68 vs 1.12 eventi per 100 anni-paziente; 1.36; P=0.0076 ).

Il trattamento con Digossina è stato associato a un significativo aumento della mortalità per qualsiasi causa, morte vascolare, e morte improvvisa nei pazienti con fibrillazione atriale.
Questa associazione è risultata indipendente da altri fattori prognostici misurati, e anche se il confondimento residuo potrebbe spiegare questi risultati, questi dati mostrano la possibilità che la Digossina abbia questi effetti.
È necessario uno studio randomizzato di Digossina nel trattamento dei pazienti con fibrillazione atriale con e senza insufficienza cardiaca. ( Xagena2015 )

Washam JB et al, Lancet 2015;385:2363-2370

Cardio2015 Farma2015


Indietro